Le interruzioni di energia elettrica sono regolamentate da ARERA, con il Testo Integrato della regolazione dei servizi di distribuzione e misura dell’energia elettrica (TIQE).

Per il periodo attuale questo documento è stato definito e emesso con Delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico 646/2015/R/eel del 22 dicembre 2015 che prevede degli indennizzi automatici per i Clienti alimentati in media tensione con elevato numero di interruzioni.

scarica il documento

Ai sensi dell’articolo 17 della citata delibera, è disponibile, per ogni Cliente in media tensione (15.000 V), l’elenco delle interruzioni che lo hanno coinvolto, con indicazione della durata, della causa e dell’origine dell’interruzione.

Ai sensi dell’articolo 36 della delibera, è disponibile inoltre l’indicatore di continuità, valutato per ogni singolo Cliente in media tensione e l’eventuale superamento della soglia definita dall’Autorità, che dà diritto all’indennizzo automatico.

Queste informazioni, relative all’anno precedente, sono contenute nell’area riservata ad ogni Cliente in media tensione che sia registrato.

CLIENTI REGISTRATI

Per i soli Clienti alimentati in media tensione (15.000 V) è possibile avere informazioni tecniche sul proprio punto di fornitura di energia elettrica, effettuando l’accesso all’area a loro riservata.

ACCEDI

NUOVI CLIENTI

Per effettuare la registrazione è necessario disporre del codice POD del punto di fornitura (Esempio: IT008E00098765) e di un indirizzo e-mail dove riceverete la password per l’accesso.

REGISTRATI

Nell’area riservata il Cliente potrà  trovare anche la documentazione tecnica relativa al proprio punto di fornitura.

In particolare sono presenti:

le specifiche tecniche di taratura delle protezioni dell’impianto del Cliente e lo stato di esercizio del neutro;

in caso il Cliente M.T. non sia adeguato ai requisiti tecnici di cui all’articolo 39 della citata delibera, la documentazione che indica le condizioni e le modalità  di adeguamento; le modalità  di calcolo dell’ammontare annuo della quota CTS; la quantificazione dell’indennizzo che il cliente non ha diritto a ricevere con riferimento alle interruzioni subite nell’anno precedente.