ATTENZIONE!!!

Si ricorda che a seguito della delibera 86/2020/R/eel a partire dal 1 Ottobre 2020 gli impianti connessi devono rispettare le Norme CEI-021 e CEI 0-16 edizione aprile 2019.

___

Con il 1° gennaio 2015 è entrata in vigore la deliberazione ARERA n. 574/2014/R/eel recante le prime disposizioni relative all’integrazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica nel sistema elettrico nazionale, con particolare riferimento alle modalità  di accesso e di utilizzo della rete.

La delibera stabilisce le disposizioni finalizzate a consentire la gestione dei sistemi di accumulo, prevedendo che tali sistemi siano trattati come singoli impianti di produzione o come gruppi di generazione che costituiscono un unico impianto di produzione.

Con la successiva deliberazione ARERA n. 642/2014/R/eel sono state  emanate  ulteriori disposizioni relative all’installazione e all’utilizzo dei sistemi di accumulo, con le modalità di applicazione della  Variante 1 alla terza edizione della Norma CEI 0-16 nella versione consolidata e dalla Variante 1 alla seconda edizione della Norma CEI 0-21 nella versione consolidata.

In merito alle modalità  di accesso e di utilizzo della rete pubblica, il provvedimento prevede che ai fini del corrispettivo per la connessione si applichino le medesime disposizioni previste per gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento, e cioè corrispettivi a forfait per le connessioni alle reti in media e in bassa tensione.

Relativamente al servizio di misura, la delibera definisce che sia erogato secondo quanto già  previsto in materia di misura dell’energia elettrica prodotta, ed alla deliberazione 595/2014/R/EEL e che le relative apparecchiature di misura rispondano alle fattispecie tecniche delle Norme CEI 0-16 e 0-21, recentemente aggiornate con la Variante 1 alla terza edizione della Norma CEI 0-16 nella versione consolidata e dalla Variante 1 alla seconda edizione della Norma CEI 0-21 nella versione consolidata.

La deliberazione ARERA n. 574/2014/R/eel precisa  inoltre che l’installazione di sistemi di accumulo non è operativamente compatibile con gli incentivi previsti dai decreti ministeriali 28 luglio 2005 e 6 febbraio 2006 nel caso di impianti fotovoltaici fino a 20 kW in scambio sul posto.

La richiesta di connessione deve essere corredata obbligatoriamente, dalla copia del pagamento, da effettuarsi tramite bonifico bancario al seguente codice IBAN  IT 42 I 0200809440000500068943 intestato a LD Reti S.r.l.

con la delibera 424/2016/R/eel, a partire dal 01.10.2016, gli importi sono cosi modificati:

33 Euro per impianti con potenza di immissione fino a 6kW;
55 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 6kW e fino a 10kW;
110 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 10kW e fino a 50kW;

220 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 50kW e fino a 100kW;
550 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 100kW e fino a 500kW;
1650 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 500kW e fino a 1000kW;
2750 Euro per impianti con potenza di immissione superiore a 1000kW;

*gli importi sono comprensivi di iva al 10%

Per l’inserimento della richiesta è necessario accedere allo “Sportello Produttori”

Per eventuali richieste di chiarimenti e/o approfondimenti, potete contattare l’indirizzo e-mail distributore-elettrico@ldreti.it


DOWNLOAD

MCC LD - Richiesta di connessione di sistemi di accumuloFac-Simile_Mandato_Rappresentanza